Numeri

Duemilatrecentonovantadue.La signora con gli occhiali sul naso scandì bene le lettere; non per farsi capire, solo per non doverlo ripetere.“Le…

Decluttering

Sapeva di metallo e abiti usati, dopo una sera al chiuso di hamburgher e birra. Forse lei, la stanza. Dentro…

Trine al vento

Era perfino più bello, quando si bagnava di pioggia, che le gocce fredde di cielo gli scivolavano sulle paiettes come…

Sempre di gatto

Sapeva di carta, umidità e sole; come fosse possibile, lui neanche se lo chiedeva.Son quelle cose che, per un gatto,…

Il prete

Racconto a quattro mani (di Francesca e Matteo) C’è un prete che ogni mattina aspetta il traghetto delle nove con,…

Aria

“Spostati” disse Samuel, ma la sua voce suonava canzonatoria e affettuosa.Jona si fece un poco da parte perché l’amico potesse…

Musica antica

L’aria rovente è una sentinella, nei vicoli deserti dell’antico borgo bianco.Ma le voci. Quelle non le può spegnere. Da dietro…

Cosa vuoi

Le mani ossute, dalle dita affusolate e le unghie laccate di rosso acceso, indicavano le tre chiavi, appoggiate sul tavolo…