Voglio una scimmia

Pensavo l’altro giorno a quello che desideriamo.Come nascono i desideri? Non è che uno viene al mondo con una lista…

Mattoni rossi

Ci mise dentro la testa e una colomba, forse un piccione, se ne volò fuori infastidito, in una striscia di…

Cosa resta della notte

Cosa resta della notte?Gli rimbalzava da una parte all’altra della testa, quella domanda.Lei gliel’aveva fatta così, senza un gancio, un…

Torino

Quella mattina mi sveglio alle 7, con i camion dell’immondizia che ripuliscono Torino dalle foglie di lattuga del mercato del…

Un foglietto di carta

C’era una volta un foglietto di carta. Un quadratino, immaginatevi. Poco più di un post-it. Ma leggero leggero. Così sottile…

Baricco e carote

Che fame, che sete. Che strano il caffé.Buongiorno signora, una marca da bollo. Per cosa? Per il passaporto. Che vento,…

Gabbiani e lavatrici

Ma tu lo senti, lo sgraziato garrito dei quei gabbiani laggiù, che girano in tondo e poi tornano indietro? Diresti…

Autobus

Per 37 anni lo stesso viaggio. Lei 82 a gennaio.Non ci pensava neanche più, Annuska, prendendo il caffè nella cucina…

I tetti di Genova

Il giorno si riversò sui tetti di Genova con un’onda di luce bianca.Riempì la mansarda insieme allo stridìo dei gabbiani,…